Mappe e recapiti | Lavora con noi

Quali sono i cocktail alcolici più forti?

Quali sono i cocktail alcolici più forti?

Quando si sceglie un cocktail alcolico non ci si pone il problema della sua gradazione, puntiamo prima di tutto sul gusto e sul piacere che ci dà sorseggiarlo con gli amici. Ma per curiosità volete scoprire quali sono i cocktail alcolici più forti al mondo? Ecco una breve lista dei più potenti.

Negroni
Dalla forte gradazione alcolica è il Negroni, tra i cocktail più popolari degli ultimi anni e tra più forti allo stesso tempo. La sua preparazione si basa su gin, Vermouth rosso dolce e bitter a cui si aggiungno ghiaccio e una fetta d’arancia.

Sazerac
Nato a New Orleans nel 1830, inizialmente come rimedio medico, è diventato presto un cocktail storico e amatissimo già da metà Ottocento. Si prepara con assenzio, Rye Whiskey e bitter Peychaud.

Martinez
Meno noto del Martini, benché ne sia il padre, si prepara con gin tonic e vermouth rosso in parti uguali a cui si aggiungono una spruzzata di liquore al maraschino e 2 gocce di bitter all’arancia.

Aviation
Nato come tributo agli eroici aviatori della Prima Guerra Mondiale, questo cocktail è particolarissimo anche per il suo colore, oltre che per la sua storia. Lo dà la crema di violetta che si aggiunge alla ricetta a base di gin, maraschino e limone.

Boulevardier
Si può considerare una variante del Negroni ma è a base di Bourbon che prende il posto del gin e si accompagna a bitter e Vermouth. Il suo nome è un omaggio alla rivista omonima fondata a Parigi dallo scrittore americano Erskine Gwynne. Il barman Harry McElhone lo creò appositvamente per lui.

Martini Cocktail
Gin e vermouth dry sono alla base del celebre cocktail Martini Dry. Ma i cocktail Martini si sono declinati nel tempo anche in molte altre varianti come il Perfect Martini che dimezza il dry e aggiunge il vermouth rosso o lo Sweet Martini, solo con vermouth rosso.

Mint Julep
Questo drink è a base di Bourbon con l’aggiunta di zucchero, soda e menta e fresca. Il suo nome curiosamente deriva da un termine arabo riferito ad un sciroppo dolce, lo stesso che si aggiungeva alla medicina per convincere i bambini a prenderla. Il cocktail è decisamente meno infantile. Ma comunque dolce.

Leave a Comment