Mappe e recapiti | Lavora con noi

Quali sono i cocktail a base di gin?

Quali sono i cocktail a base di gin?

Il gin è un distillato che sta alla base di moltissimi cocktail e anche se si può consumare pure secco si presta molto bene alla preparazione di svariati drink: quali sono i cocktail a base di gin che possiamo chiedere al bancone del bar oppure riprodurre da soli?

Il gin è un distillato di orzo e frumento a cui si aggiungono diverse erbe che danno al sapore del liquore una nota dolce e aromatica molto spiccata. Per questo diventa un’ottima base per molti cocktail grazie ad un carattere deciso ma che si sposa bene a gusti differenti.

Gin Tonic
Inizialmente il gin veniva somministrato come antimalarico finché qualcuno non si accorse che, mescolandolo all’acqua tonica inventata solo nel 1783, poteva diventare un cocktail gustoso. Si prepara con 4 parti di gin e 6 di acqua tonica, con una fettina di limone a decorare.

Gin Fizz
Nato negli anni Venti nei locali in cui si ballava il Charlestone, dissetava i danzatori scatenati con l’aggiunta al gin di zucchero, limone e soda. E, in tempi di Proibizionismo, conservava l’aspetto di una innocente limonata. Si prepara con 4,5 cl di gin, 3 c di succo di limone, 1 cl di sciroppo di zucchero e 8 cl di soda.

Aviation
Questo cocktail è un tributo ai pionieri del cielo e agli eroici aviatori della Prima Guerra Mondiale. Qualcuno sostiene che sia stato inventato in un bar da campo per celebrare le gesta in volo e rendere omaggio ai caduti. Qualcun altro ritiene sia stato ideato da Hugo Ensslin nel 1916. La sua particolarità era il colore lilla dato dall’aggiunta di crema di violetta, ingrediente poi sparito dalla ricetta dagli anni Trenta in avanti. Si prepara con 4,5 cl di gin, 1,5 cl di maraschino e 1,5 cl di succo di limone con l’aggiunta qualche goccia di crema di violetta per aromatizzare e colorare il drink.

White Lady
Lo inventò Harry MacElhone, celebre barman del passato che firmò numerosi cocktail. Si prepara con 4 cl di gin, 3 cl di Triple Sec e 2 cl di succo di limone. Qualcuno sostiene che fosse ispirato a Ella Fitzgerald che cantava di bianco vestita.

Martinez
È il padre del Martini, perfetto come aperitivo ma oggi meno noto. Si prepara con 3 cl di gin tonic, 3 cl di vermouth rosso, una spruzzata di liquore al maraschino e 2 gocce di bitter all’arancia. Si decora con scorza di limone.

Leave a Comment