Mappe e recapiti | Lavora con noi

Latte art: quando il cappuccino prende forma

Latte art: quando il cappuccino prende forma

La latte art è quella particolare tecnica che permette di decorare e servire cappuccini dall’aspetto unico decorati con diversi disegni. Grazie ai corsi organizzati nelle scuole più importanti di Italia si ha la possibilità di acquisire le capacità e la manualità necessarie per decorare con paesaggi, animali, motivi floreali, lettere e altro ancora, la superficie dei cappuccini e rispettando tutte le regole necessarie, come i movimenti di versata, la montatura del latte o anche tipologia e temperatura del caffè per ottenere risultati eccellenti.

Come ogni altra forma d’arte, riceve influenze e si sviluppa e letteralmente prende forma in Giappone, in quanto si è sviluppata la Latte Art 3D che crea delle vere e proprie sculture con il latte.

Il suo massimo esponente è Kazuki Yamamoto che fa spuntare dalle tazze i personaggi più particolari, dai gattini e giraffe ai personaggi protagonisti degli anime giapponesi.

Inoltre il giovane 26enne ha riprodotto uno dei più celebri quadri di Salvador Dalì ovvero “La persistenza della memoria” dove l’orologio deformato raggiunge il bordo della tazza e scivola lungo il fianco.

Tutte le sue opere vengono pubblicate sul suo account Instagram, ricevendo a ogni foto moltissimi like. Purtroppo in Italia non è possibile ammirare e gustare un cappuccino del genere ma se si vuole provare a crearne uno in casa è possibile farlo solamente utilizzando un Awa Taccino ovvero un piccolo contenitore nel quale si versa e si monta il latte e una pistola per creare le sculture piene di aria.

Uno degli aspetti fondamentali da tenere presente quando si realizzano questi magnifici cappuccini 3D è il fatto che l’esperienza e la manualità giocano un ruolo importante per saper riprodurre queste sculture inoltre il barman deve possedere molta pazienza e avere una gran fantasia per riuscire a rendere unico ogni cappuccino e strappare un sorriso al cliente.

In generale la schiuma di latte utilizzata per decorare i cappuccini chiamata “puffy” deve essere montata al massimo e quindi deve essere piena di bolle d’aria, mentre il gusto del cappuccino rimane invariato. L’unico elemento che cambia a che da spettacolo è ovviamente la soffice scultura che è quasi un peccato bere.

Dopo aver frequentato un corso di latte art, sarai in grado di realizzare ottimi disegni e sculture dando vita a cappuccini unici e originali.

Leave a Comment