Mappe e recapiti | Lavora con noi

Come diventare barman professionista: intervista a Matteo Di Falco, trainer di FBS

Come diventare barman professionista: intervista a Matteo Di Falco, trainer di FBS

Se pensi di frequentare un corso da bartender, è utile conoscere sia le materie di studio sia gli insegnanti che ti seguiranno durante il tuo percorso formativo. Matteo Di Falco è uno dei trainer che avrai modo d’incontrare durante la tua permanenza nella scuola FBS. Grazie a questa intervista, avrai la possibilità di conoscerlo meglio.

Cosa vuol dire frequentare un corso FBS

FBS è stata la prima scuola di American Bartending di Roma. Fondata nel 1997, ha formato la maggior parte dei barman che oggi lavorano nei locali più prestigiosi della capitale. La qualità dei suoi corsi, insieme alle masterclass con bartender di fama internazionale, la rendono ad oggi una delle migliori sul territorio. All’interno della scuola, riceverai una formazione a 360 gradi e se stai al tuo primo approccio con il mondo del bartending, non ti preoccupare! Si comincia dalle basi con lo studio delle ricette classiche e della merceologia, fino ad arrivare al comportamento dietro al bancone. Lo scopo di Matteo è quello di farti diventare un bravo barman, con una tecnica consolidata, una buona conoscenza della merceologia e in grado di dare la giusta importanza all’ospitalità.

Perché decidere di continuare con il corso Bartender Pro

Una solida formazione nel campo del bartending può aprire interessanti sbocchi lavorativi sia in Italia che all’estero. Frequentare il corso Bartender Pro garantisce un completamento altamente professionalizzante al tuo percorso formativo. Della durata di 2 settimane, per 54 ore complessive di corso, si prefissa di approfondire lo studio della merceologia, allargando il ventaglio di studio al vino e alla birra. Il corso prevede la preparazione di 30 ulteriori ricette, con relative tecniche utili a fronteggiare ogni evenienza, e infine dedica una giornata alla “sala”, con nozioni fondamentali per chi vuole approcciarsi al mondo della ristorazione. Frequentando il corso Bartender PRO, è possibile imparare la tecnica dello speed round, la capacità di riuscire a preparare fino a 7 cocktail contemporaneamente!

Alla fine del corso è previsto un esame finale, al superamento del quale, ti verrà rilasciato un attestato professionale e la possibilità di partecipare ad uno stage lavorativo all’interno di un locale convenzionato.

In sintesi, il corso prevede:

  • Merceologia (vino, birra, champagne)
  • Hotellerie
  • Speedround
  • 30 Ricette
  • Preparazioni home made
  • Gestione banco/sala
  • Craft Flair (Flair con attrezzatura da banco)

Cosa non ci si aspetta da un corso per Bartender?

Erroneamente si pensa che il lavoro del bartender sia facile e privo di studio teorico. Nella realtà dei fatti, è un mestiere in cui non si smette mai di studiare! Come sostiene Matteo Di Falco, trainer di FBS, la parte più difficile dei corsi è quella riguardante la memorizzazione di tutte numerose ricette che un bartender professionista è tenuto ad imparare. Tanto studio utile a costruire il vero asso nella manica di bravo barman: l’umiltà di non sentirsi mai arrivato.

Leave a Comment