Mappe e recapiti | Lavora con noi

Come diventare barman, intervista a Eleonora Sasso, bar manager del Bocamora

Come diventare barman, intervista a Eleonora Sasso, bar manager del Bocamora

Stai pensando di frequentare un corso per diventare barman a livello professionale? Potrebbe essere più semplice di quanto pensi! La durata di un corso per diventare bartender è di sole quattro settimane e si comincia a lavorare da subito, come testimonia il racconto di Eleonora Sasso, ex corsista di FBS e oggi bar manager del Bocamora, un locale molto in voga a Roma.

Come si fa a scegliere una scuola per diventare barman?

Scegliere una scuola invece che un’altra può fare la differenza. Ma come si fa a capire qual è la scuola, e il corso, che fa per voi? Sicuramente un buon punto di partenza è quello di analizzare il sito online, le offerte dei corsi e fare un confronto tra i prezzi. L’elemento fondamentale resta, però, riuscire a parlare con qualcuno che ha già frequentato il corso per poter chiedere direttamente quali sono state le materie, come sono i professori, quali gli orari, come funziona la formazione, se c’è uno stage e come e dopo quanto si è riusciti a trovare lavoro. Sono tutte domande che fareste se vi trovaste di fronte una ex-corsista di FBS? Noi le abbiamo fatte per voi e le abbiamo pubblicate in una serie di video-interviste.

Quali sono i vantaggi del corso Bartender Pro di FBS?

Frequentare il corso Bartender Pro di FBS permette di imparare un mestiere – richiesto sul mercato – in meno di un mese. Il corso permette di approfondire la formazione sulla merceologia e sulle ricette e prepara a lavorare con lo speed round, ovvero la capacità di preparare in contemporanea fino a 7 cocktail nello stesso momento.

Durante il corso gli studenti imparano più di 30 ricette e approfondiscono le tecniche corrispondenti a vari ambienti di lavoro, per essere pronti a cominciare a lavorare in qualsiasi contesto: dalla caffetteria all’hotel, dal locale notturno al cocktail bar in spiaggia. All’interno del programma del corso bartender PRO c’è anche una giornata dedicata alla “Sala”, durante la quale si apprendono anche alcune nozioni fondamentali per chi lavora nella ristorazione, barman incluso! Alla fine del corso bartender PRO, dopo l’esame di fine corso, viene rilasciato attestato professionale. Infine, ogni studente partecipera ad uno stage lavorativo all’interno di locali e bar convenzionati con FBS.

Nello specifico, gli argomenti trattati durante il corso sono:

  • Merceologia (vino, birra, champagne)
  • Hotellerie
  • Speedround
  • 30 Ricette
  • Preparazioni home made
  • Gestione banco/sala
  • Craft Flair (Flair con attrezzatura da banco)

Quali sono i punti di forza e i motivi per cui un bar manager affermato consiglia il corso FBS?

Come ha raccontato Eleonora nell’intervista a lei dedicata: “Consiglierei FBS tutta la vita perché sono una famiglia e come tale ti accolgono e ti accompagnano…”, quando si arriva ad FBS ci si sente un po’ come in famiglia, perché FBS è una famiglia. E’ una famiglia giovane, dinamica, piena di spunti ed energie che accompagna i suoi corsisti fino alla fine, dall’ingresso per chiedere informazioni fino all’inserimento nel mondo del lavoro, con stage professionalizzanti ed un’area dedicata agli annunci di lavoro.

L’ingrediente segreto per i cocktail di Eleonora? Sicuramente il sorriso!

 

Leave a Comment