Mappe e recapiti | Lavora con noi

Aloe, rabarbaro e alcol: un elisir di lunga vita

Aloe, rabarbaro e alcol: un elisir di lunga vita

A Manhattan, esattamente nel cuore della città di New York, si nascondeva l’elisir di lunga vita.

Durante alcuni scavi archeologici vennero ritrovate alcune fiale risalenti al diciannovesimo secolo contenenti un rimedio miracoloso. Le piccole fiale, che hanno oltre 150 anni, sono state rinvenute in un cantiere presso la celebre Street Bowery, tra Chinatown e Little Italy. Secondo gli archeologi, chi le usava era convinto di poter ingannare la morte.

Alyssa Loorya, presidente di Chrysalis Archaeology, società che si occupava di sorvegliare gli scavi, ha esaminato le centinaia di fiale trovate sottoterra e incuriosita da quella mistura ha così chiesto rinforzi ad alcuni colleghi in Germania per aiutarla a ritrovare la ricetta in un testo medico del diciannovesimo secolo.

Dopo aver tradotto il testo, il team ha scoperto che l’elisir conteneva ingredienti ancora oggi usati dagli erboristi come l’aloe e la radice di genziana, che aiuta la digestione, ma il liquido era composto soprattutto da alcol.

“Questi tipi di cura erano onnipresenti in quell’epoca e sempre disponibili”, ha detto Loorya. “Gli ingredienti sono ancora oggi utilizzati, nei cocktail e negli infusi ma non sappiamo se siano state le abbondanti quantità di alcool o le erbe a far sentire meglio la gente”.

Elisir di lunga vita: la ricetta

Aloe: 13 grammi

Rabarbaro: 2,3 grammi

Genziana: 2,3 grammi

Curcuma bianca: 2,3 grammi

Zafferano spagnolo – (2,3 grammi)

Acqua – (114 ml)

Alcol di grano – (240 ml)

Elisir di lunga vita: preparazione

Spremere l’aloe e ricavarne del succo. Schiacciare il rabarbaro, la genziana e lo zafferano insieme e poi mescolare con il liquido ottenuto dall’aloe. Lasciare il composto a riposare per tre giorni unito agli altri ingredienti, agitare di tanto in tanto. Sarà necessario filtrare il liquido prima di poterlo servire.

Secondo l’erborista Lata Kennedy proprietaria del Flower Power Herbs and Roots, da 19 anni, a New York, non stiamo parlando di miscugli pericolosi, anzi, tutti gli ingredienti di questo liquore sono ancora utilizzati per il trattamento naturale di alcuni disturbi legati all’apparato digerente, chi di noi non conosce le infinite proprietà antinfiammatorie dell’aloe, o digestive della genziana?

Di certo possiamo affermare che queste bevande alcoliche non garantivano né garantiscono l’immortalità ma aiutavano a vivere meglio, usando solo ingredienti naturali.

Lascia un commento

We would be glad to get your feedback. Take a moment to comment and tell us what you think.